Disability Navigator

Il Disability Navigator – una nuova figura professionale per concretizzare l’inclusione dei giovani con disabilità

Grazie all’indispensabile contributo di Fondazione Cariverona, Cooperativa Sociale Cercate e Fondazione Historie, con l’Università di Verona, hanno ideato un corso di perfezionamento volto a formare Disability Navigator: professionisti del sociale in grado di accompagnare le persone con disabilità verso un progetto di vita adulta, finalizzato a perseguire obiettivi di inclusione sociale e lavorativa.

Questa nuova figura professionale dovrà essere in grado di muoversi all’interno delle comunità locali dove sono presenti le persone con disabilità e le loro famiglie, facendosi promotrice di nuove opportunità che potrebbero derivare dalla rilettura, in chiave inclusiva, delle risorse già presenti sul territorio.

I Disability Navigator dovranno essere in grado di favorire le possibili sinergie tra tutte le componenti della società civile, e in particolare enti, associazioni e famiglie, con lo scopo di costruire possibilità concrete di relazioni e legami di appartenenza sociale e comunitaria, di cittadinanza attiva, di opportunità occupazionali, fino alla costruzione di percorsi di vita indipendente all’interno della propria comunità.

La loro attività sarà orientata principalmente verso soggetti in condizioni di disabilità che, terminato il percorso d’integrazione scolastica, rischino di sperimentare situazioni di isolamento o di esclusione sociale.

I Disability Navigator dovranno accogliere i desideri, le aspettative, le competenze dei giovani con disabilità e delle loro famiglie con l’obiettivo di individuare possibili connessioni tra queste e le opportunità presenti sul territorio di appartenenza, attraverso l’applicazione di modelli di Welfare comunitario e generativo.

Gli sbocchi professionali naturali per i Disability Navigator sono i Servizi sociali degli Enti pubblici e gli Enti del Terzo Settore.

 

 

Le basi

La metodologia di lavoro si ispira al modello della Community Based Rehabilitation (CBR).

Il DN disporrà di una base scientifica utile per promuovere nel contesto della rete dei servizi, che già operano a favore delle persone con disabilità, nuove opportunità di dialogo con le comunità di appartenenza, nonché per orientare ed accompagnare le persone con disabilità verso percorsi di vita adulta quanto più coerenti con i loro bisogni di autonomia e indipendenza.

 

 

Competenze

I Disability Navigator dovranno sviluppare competenze su diversi fronti: pedagogico-speciali, soft skill, sociali-sociologiche, economiche, giuridiche, ricerca e analisi del contesto.

Il complesso delle competenze consentirà loro di affrontare il duro ma gratificante compito di “ponti” tra quanto offerto dalla società e quanto richiesto dalle persone con disabilità e le loro famiglie.

Sapranno sviluppare una progettualità che parte da un’analisi strutturata dei bisogni e dei desideri e trova definizione in traguardi condivisi esplicitati in forma di progetto, interagendo positivamente con diversi interlocutori, padroneggiando tecniche relazionali e motivazionali, conducendo incontri ed assemblee, negoziare con gli interlocutori per trovare punti di accordo secondo le necessità delle persone con disabilità.

I Disability Navigator devono essere in grado di operare in collegamento con la rete di servizi già presenti sul territorio, attivando parallelamente le risorse non istituzionali, interpretando gli indicatori fondamentali di tipo economico di un territorio, traendone orientamenti utili all’assunzione di decisioni consapevoli e responsabili per l’orientamento delle persone con disabilità.

Il tutto operando all’interno del quadro giuridico che promuove l’inclusione, le pari opportunità delle persone con disabilità e la loro tutela, anche dal punto di vista occupazionale.

 

 

Il Percorso formativo

Il progetto, reso possibile dall’indispensabile sostegno di Fondazione Cariverona, prevede la collaborazione fattiva tra CercateFondazione Historie e il Dipartimento Scienze Umane dell’Università di Verona, che ha portato alla costruzione di un corso di perfezionamento si sviluppa su 600 ore di formazione, di cui

  • didattica frontale: 144 ore, pari a 18 CFU
  • visite aziendali/testimonianze: 25 ore, pari a 1 CFU
  • stage: 50 ore, pari a 2 CFU
  • mappatura del territorio (project work): 50 ore, pari a 2 CFU
  • prova finale (preparazione individuale): 25 ore, pari a 1 CFU

per un totale di 24 CFU.

 

 

Svolgimento delle attività didattiche

Al fine di consentire a operatori in servizio interessati al corso di perfezionamento, le lezioni frontali si svolgeranno da ottobre 2020 a marzo 2021 ogni venerdì pomeriggio e sabato mattina.

Successivamente il corso proseguirà con le altre attività previste dal programma (stage, project work).

E’ previsto lo svolgimento di uno stage presso uno degli Enti aderenti al progetto di formazione della figura professionale del Disability Navigator (ULSS 9, Comuni, Cooperative).

 

 

Iscrizioni, quote e altre informazioni

Sarà possibile iscriversi dal 27 luglio al 4 settembre 2020.

Tutte le informazioni di dettaglio per l’iscrizione sono disponibili sul sito dell’Università di Verona, all’indirizzo https://www.dsu.univr.it/?ent=iscrizionecs&cs=978

Il corso prevede un numero massimo di 25 partecipanti, e sarà avviato al raggiungimento di 16 iscrizioni.

La quota iscrizione al corso è di 750,00 + € 16,00 di marca da bollo

Per accedere ai Corsi di perfezionamento occorre essere in possesso di:

  • laurea triennale conseguita ai sensi del Decreto Ministeriale n. 270 del 2004 o del Decreto Ministeriale n. 509 del 1999
  • titolo di studio universitario di durata almeno triennale, secondo gli ordinamenti previgenti
  • titolo rilasciato all’estero, riconosciuto idoneo in base alla normativa vigente.

L’ambito disciplinare del titolo richiesto per l’accesso è economico, formazione, giuridico, lettere e filosofia, professioni sanitarie, psicologia, scienze motorie.

I candidati saranno ammessi previa valutazione del CV e tramite colloquio. Sul sito dell’Università di Verona sono indicati i criteri di valutazione dei CV

Per informazioni sulla didattica è possibile contattare il Prof. Angelo Lascioli – 045 802 8156 – angelo.lascioli@univr.it

Per informazioni amministrative sulle iscrizioni è a disposizione l’U.O. Master e Corsi di perfezionamento e di aggiornamento professionale Via San Francesco, 22 – 37129 Verona Tel. 045 802 8767 – 8260 dal lunedì al venerdì dalle 10.00 alle 12.00 (segreteria.master@ateneo.univr.it)

Qui la scheda dedicata al corso di perfezionamento sul sito dell’Università di Verona

FondazioneHistorie---Logo_500_om_bia

FONDAZIONE HISTORIE ONLUS • Via Mantova, 11 • 37069 Villafranca di Verona • C.F. 93013440236 • P.IVA 02146410234

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: